Il mio giornale di bordo

Il generale della Rovere

Il generale della RovereIl generale della Rovere, pellicola di Roberto Rossellini e girato nel 1959, tratto dal romanzo omonimo di Indro Montanelli. Il protagonista del storia è Emanuele Bardone, un truffatore che cerca di vivere attraverso espedienti durante il periodo della Seconda Guerra Mondiale, grazie alle sue conoscenze con degli ufficiali nazifascisti, cerca di intercedere per i familiari dei detenuti politici ma estorcendogli del denaro. Conosce casualmente il colonnello tedesco Müller, ma durante l’ennesima estorsione viene scoperto, denunciato e arrestato. Bardone decide quindi di collaborare con Müller, di assumere l’identità del generale Giovanni Braccioforte della Rovere, un ufficiale badogliano, che i tedeschi avevano per errore ucciso erroneamente, non rispettando l’ordine di catturarlo vivo. Bardone viene portato nel carcere di San Vittore a Milano, per cercare delle informazioni sulla vera identità di “Fabrizio”, che era il capo della Resistenza, e di cui la Gestapo non conosceva il nome reale. Il film si evolve, evidenziando il cambiamento di atteggiamento del protagonista, comprende la reale situazione dell’aiutare in modo o nell’altro la Resistenza, cercando di affermandolo attraverso la sua fucilazione.

Il generale della Rovere, by Roberto Rossellini film and filmed in 1959, based on the eponymous novel by Indro Montanelli. The protagonist of the story is Emanuele Bardone, a crook who tries to live through gimmicks during the period of World War II, thanks to his knowledge of Nazi-fascists, tries to intercede for the relatives of political detainees but intension of making money. Know casually Colonel German Müller, but during the umpteenth extortion is discovered, denounced and arrested. Bardone decided to collaborate with Müller, to assume the identity of John Braccioforte General della Rovere, a badogliano official, that the Germans had killed by mistake by mistake, not respecting the order to capture him alive. Bardone is born in San Vittore prison in Milan, to search for information about the true identity of “Chris”, who was the head of the resistance, and the Gestapo did not know the real name. The film evolves, highlighting the change in attitude of the main character, understands the real situation assisting in way or another drag, trying to by proclaiming it through his shooting.

Questa voce è stata pubblicata il 30 gennaio 2012 alle 6:12 am ed è archiviata in Cinema. Aggiungi il permalink ai segnalibri. Segui tutti i commenti qui con il feed RSS di questo articolo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: